Casinò di Sanremo, Mulé (FI) chiede la riapertura

Casinò di Sanremo, Mulé (FI) chiede la riapertura

Notizie ITA
  • Il capogruppo FI a Camera e Senato, Giorgio Mulé, chiede la riapertura del Casinò di Sanremo
  • Il Casinò di Sanremo è importante per le casse del Comune della città
  • La struttura è già pronta ad offrire tutte le garanzie per il rispetto delle norme anti-Covid

In una nota, il capogruppo di FI per Camera e Senato Giorgio Mulé, ha evidenziato che la chiusura del Casinò di Sanremo rappresenta un problema per l’intera città. Infatti, i mancati introiti del casinò hanno messo un duro freno alle economie del Comune, per la fornitura di servizi. L’economia di Sanremo, infatti, non può attualmente prescindere dal Casinò di Sanremo. Esso non è importante solo per chi ci lavora (e ci lavorano in tanti) ma per tutti i cittadini che in modo indiretto usufruiscono dei servizi che il Comune riesce a fornire a determinati livelli anche grazie agli introiti derivanti dalle tasse sui proventi del casinò.

Sebbene la nota sia di Giorgio Mulé, il pensiero è bipartisan. Il colore politico non c’entra. Ovviamente è molto meglio che qualcuno presente a Palazzo presenti il problema ai cosiddetti piani alti. A tal proposito, Mulé ha affermato che al primo provvedimento legislativo che arriverà alla Camera dei Deputati, presenterà un ordine del giorno per richiedere l’apertura istantanea del Casinò di Sanremo.

Casinò di Sanremo: una questione di sicurezza?

Il Casinò di Sanremo, proprio perché così importante anche per il Comune della Città di Sanremo, si è adeguato subito a tutte le misure igienico sanitarie per rispettare qualsiasi tipo di norma anti-Covid. Ciò nonostante, ma per una par condicio diffusa in tutto il territorio “no matter what”, il Casinò di Sanremo non ha potuto riaprire.

Non ci sono polemiche da parte del Casinò di Sanremo, ma una richiesta (e non la sola) a valutare i casi singolarmente, sebbene non si tratti di un “luogo di prima necessità”. Ma anche in questo caso, si potrebbero tirare in ballo tante altre tipologie di attività commerciale. Inoltre, vanno sempre considerati coloro che ci lavorano, al casinò, e la tipologia di clientela che non vi si reca per ammassarsi ma per giocare rispettando tutte le regole, sotto il controllo del personale stesso (elemento che non può essere invece garantito nelle semplici sale scommesse).

Federica De Lorenzi
Articolo di:

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica - probabilità di vincita

18+ Agenzia Dogane Monopoli - ADM